Fiabe lapponi è un libro curato da Bruno Berni per la casa editrice Iperborea. Questo volume è una splendida raccolta di fiabe lapponi, le quali avvicinano il lettore alla cultura e alla tradizione della popolazione Sami.

Ho trovato queste fiabe molto interessanti e, a mio parere, si discostano leggermente da quello che è l’immaginario collettivo su questo argomento. Di solito si è abituati a sentir parlare di splendide carrozze e sontuosi palazzi abitati da principi senza macchia e senza paura, i quali duellano con avversari tanto pericolosi quanto astuti.
Tra queste pagine, invece, si troveranno slitte e immense distese di natura selvaggia dove principi, o semplici lapponi, sfideranno alcune figure mitologiche. Come, ad esempio, quella dello Stallo, un orco terrificante ma molto sciocco e facile da ingannare.

Ho sempre immaginato la Lapponia come un paese freddo e immerso non solo nella neve ma anche nel silenzio. Leggendo queste fiabe però, mi son dovuta ricredere: la vita e la magia che circondano questo Paese, spesso dimenticato, travolge il lettore portandolo nelle lontane terre del Nord popolate da orchi, giganti e gieddegæš.
La lettura, quindi, risulta essere molto leggera e coinvolgente. Le fiabe raramente superano le cinque/sei pagine e ciò le rende ottime da leggere anche prima di andare a dormire. I temi affrontati sono quelli tipici del folklore lappone, dove mito, realtà e magia si mischiano dando vita a dei racconti crudeli, freddi ma pur sempre bellissimi.

La narrazione è molto particolare: è ruvida, cruda. Senza nessun giro di parola arriva dritta al punto rendendo, alle volte, le scene molto grottesche. La morale, sempre presente in ogni fiaba anche se non sempre ben esplicitata, si discosta molto da quella a cui siamo abituati: come tutto il resto del racconto è anch’essa cruenta e violenta.
Inoltre, molto interessante è la post-fazione di Bruno Berni, essenziale da leggere se si vuole comprendere la logica e l’idea di questo volume.

In conclusione, mi posso dire estremamente soddisfatta di questa mio Iperborea, il quale è stato in grado di farmi conoscere e apprezzare alcune fiabe del folklore lappone.

t.

Attenzione: da oggi Lorem Ipsum partecipa al programma di affiliazione Amazon. Acquistando dai link presenti sul blog, percepiremo una piccola commissione (massimo 10%) che Amazon ci pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che noi utilizzeremo per creare contenuto.
Se vuoi sostenerci compra da Amazon cliccando su questo link:   Acquista Fiabe Lapponi da qui

Annunci

4 pensieri su “FIABE LAPPONI: IL MIO PRIMO IPERBOREA

  1. Scoprire le fiabe tradizionali da “grandi” è sempre strano, perché ci si scontra con un mondo che si credeva diverso! Spesso le fiabe invece sono, come ben descrivi, cruente, e con una morale diversa da quella che aspetteremmo. È interessantissimo scoprire l’evoluzione del genere secondo me ** prima o poi leggerò anche questa raccolta!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...